Città di Mantova
Home arrow Le Raccolte arrow Manoscritti

Manoscritti

Il fondo manoscritti trae origine dalla soppressione degli ordini religiosi avvenuta in epoca giuseppina e francese: tra il 1781 e il 1810 confluirono in Biblioteca le pi¨ importanti raccolte librarie monastiche di Mantova e provincia, tra cui quelle dei carmelitani e dei certosini (1783), degli agostiniani di S. Agnese, dei domenicani di S. Luca e dei Benedettini di S. Benedetto in Polirone (1797), dei francescani di Mantova (1805) e di S. Maria delle Grazie e dei cappuccini di Mantova (1810). Il fondo si accrebbe via via dei codici delle donazioni disposte a favore del Comune durante tutto l'Ottocento e, in misura minore, il Novecento, fino a raggiungere, anche grazie ad acquisti mirati sul mercato antiquario, l'attuale numero di 1380 unitÓ. In questo numero sono compresi alcuni manoscritti che rappresentano fonti di fondamentale importanza per lo studio della storia mantovana.
Ben poco rimane delle collezioni di codici appartenuti alla famiglia Gonzaga, definitivamente dispersi con l'atto di alienazione del 1707: in Biblioteca se ne conservano solo poche unitÓ.
Tra i principali lasciti testamentari o donazioni di eruditi, professionisti e personalitÓ della cultura e della politica al Comune si citano quelli di Giuseppe Negrisoli (1780), Gaspare Aborghi (1781), Saverio Bettinelli (1808), Ferdinando Negri (1864), Giuseppe Acerbi (1876), Ippolito Cavriani (1893), Ettore Bonzanini (fine secolo XIX), Enrico Paglia (1895, 1930), Ippolito Nievo (1913 e 1929), Attilio Magri (1937) e Ferruccio Ferretti (1938).

Ambrosius Mediolanensis. Expositio Euangelii secundum Lucam,
Ambrosius Mediolanensis. Expositio euangelii secundum Lucam
ms. 433, c. 32v

Seleziona una delle Pagine della Categoria:

Manoscritti di Ippolito Nievo

Codici gonzagheschi

Codici di interesse mantovano

Raccolte librarie monastiche


Queste sono le Categorie della Sezione:

AVVISO

Si invitano gli utenti interessati alla consultazione dei testi antichi, rari e di pregio, a prenotarli via mail.

in evidenza

Art bonus

Sostienici con una erogazione liberale a favore del Restauro legature di opere della Biblioteca Teresiana

artbonus.png

collegati al sito


Gazzetta di Mantova
(1901-1986)

Si Ŕ conclusa la digitalizzazione della Gazzetta di Mantova fino all'anno 1986.
I numeri dal 1901 al 1986 sono consultabili sul sito della BDL (Biblioteca Digitale Lombarda).
A breve saranno disponibili anche sulla nostra Biblioteca Digitale, dove giÓ sono consultabili i numeri precedenti dal 1665 fino al 1901.


visita Sale Teresiane

A causa del sensibile aumento dei visitatori, si comunica che l'accesso alle Sale monumentali Ŕ consentito soltanto nei seguenti orari:
MATTINO
ore 10.30 e ore 12.00

POMERIGGIO
ore 15.30 e ore 17.00

I gruppi organizzati sono invitati comunque a prenotare ciascuna visita, prendendo contatti diretti (telefono o email) con la Biblioteca.