Città di Mantova
Home arrow Le Raccolte arrow Carte nautiche

Carte nautiche

Costituiscono una raccolta a sÚ le tre carte nautiche in pergamena conservate in Biblioteca.

La prima (ms. 1032) Ŕ di autore anonimo ed attribuita all'ultimo quarto del secolo XV: essa raffigura, in stile nautico catalano, l'Europa occidentale, l'Africa e una parte dell'Asia, con molte decorazioni in miniatura.

La seconda Ŕ una carta geografica e di navigazione eseguita da Angelo Freducci ad Ancona nel 1556 (ms. 646): essa Ŕ costituita da nove tavole in pergamena montate su cartone, che rappresentano l'area del Mediterraneo, dell'Asia Minore, del Mare del Nord, la costa dell'America del Sud e le isole Antille, indicando la presenza di cittÓ in forma idealizzata con costruzioni turrite.
La terza carta nautica, realizzata da John Daniell a Londra nel 1642 (ms. 136), Ŕ applicata su quattro tavole di legno e raffigura le coste del Mediterraneo.

Salvat da Pilestrina. Portolano, ms. 1032
Carta nautica, [1475-1500]
Membr., mm 755x853, ms. 1032


Queste sono le Categorie della Sezione:

AVVISO

Si invitano gli utenti interessati alla consultazione dei testi antichi, rari e di pregio, a prenotarli via mail.

in evidenza

Art bonus

Sostienici con una erogazione liberale a favore del Restauro legature di opere della Biblioteca Teresiana

artbonus.png

collegati al sito


Gazzetta di Mantova
(1901-1986)

Si Ŕ conclusa la digitalizzazione della Gazzetta di Mantova fino all'anno 1986.
I numeri dal 1901 al 1986 sono consultabili sul sito della BDL (Biblioteca Digitale Lombarda).
A breve saranno disponibili anche sulla nostra Biblioteca Digitale, dove giÓ sono consultabili i numeri precedenti dal 1665 fino al 1901.


visita Sale Teresiane

A causa del sensibile aumento dei visitatori, si comunica che l'accesso alle Sale monumentali Ŕ consentito soltanto nei seguenti orari:
MATTINO
ore 10.30 e ore 12.00

POMERIGGIO
ore 15.30 e ore 17.00

I gruppi organizzati sono invitati comunque a prenotare ciascuna visita, prendendo contatti diretti (telefono o email) con la Biblioteca.